logo-maxxi-mobile

tel: +39 351 04 12 602

via Taranto, 110 - Lecce

Dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.30

Top
Image Alt

MAXXI Lecce

arredamento home office design lecce e provincia

Fino a poco tempo fa ne avevamo solo sentito parlare. Lo smart working era uno dei tanti trend sempre più diffusi in paesi come quelli del Nord Europa. D’improvviso, un giorno del 2020 ci siamo trovati catapultati anche noi in questa realtà e ci siamo velocemente adeguati. D’altronde lo smart working è stata l’unica soluzione possibile che ci ha permesso, nei lunghi mesi di lockdown, di non abbandonare completamente gli impegni lavorativi, riempiendo anche un po’ le lunghe giornate trascorse in casa.

Lavoro agile è la traduzione letterale. La realtà è che lo smart working da soluzione “d’emergenza” per molti di noi è diventata vera e propria consuetudine, che facilita la vita quotidiana con risvolti positivi tangibili anche sulla produttività lavorativa. 

Certo, se durante la primavera scorsa siamo stati colti alla sprovvista e l’ufficio “domestico” è stato allestito in fretta e furia in un angolo della casa, attingendo a ciò che già si aveva a disposizione, oggi, vale la pena organizzarsi allestendo uno spazio dedicato, in cui trovare la giusta concentrazione.

Bisogna ammettere che lo smart working richiede molta disciplina e organizzazione dei tempi e degli spazi. Scegliere il proprio home office può sembrare un’operazione banale: in realtà invece,  preferire uno spazio ad un altro potrebbe essere decisivo in termini di rendimento e produttività.

home office interior design lecce
B&B Italia home office

Dove allestire il proprio Home Office

Dovendo progettare il proprio Home Office, la soluzione ideale sarebbe ritagliarsi una stanza da dedicare totalmente. Una scelta azzeccata che assicurerà preventivamente calma e concentrazione.

Certo non tutte le case dispongono di un ambiente da allestire come studio. In questo caso, è importante trovare un compromesso. Decisamente no alle zone di passaggio. Anche il sottoscala del soppalco o un angolo più riservato del vostro living può rivelarsi adatto. L’occhio allenato di un interior designer saprà trovare la soluzione perfetta laddove voi vedete solo un angolo inutilizzato. Non esitate a richiedere una consulenza!

Arredi di design per l’home office

Dal momento che l’home office diventerà parte integrante della propria casa, la scelta della scrivania e degli arredi è fondamentale. Se è vero che al giorno d’oggi può bastare un pc e una connessione ad internet per essere completamente operativi, allora non serviranno grandi postazioni. Piccoli scrittoi moderni come quello disegnato da Franco Albini per Knoll sono perfetti per arredare l’angolo studio con discreta eleganza. Se invece una soluzione polifunzionale è quello che state cercando, la soluzione potrebbe essere Scriba, la proposta firmata Molteni & C e disegnata da Patrizia Urquiola, che propone un concetto scrivania caratterizzato da linee nitide ed essenziali, perfette per integrarsi in armonia con ogni ambiente della casa… camera da letto compresa!

Scrivania Albini Knoll
Scrivania Scriba Molteni & C

Un altro aspetto rilevante da calibrare nel proprio home office è l’illuminazione: l’ambiente deve essere luminoso, condizione indispensabile allo svolgimento delle mansioni lavorative. E se l’ambiente che abbiamo selezionato non gode di una buona illuminazione naturale, il design anche in questo caso ci viene in soccorso proponendoci soluzioni così stilose da rendere ogni ora passata davanti al pc inaspettatamente piacevole.

Se siete amanti dello stile minimal ed essenziale sicuramente apprezzerete il fascino di Potence, la lampada orientabile firmata Vitra composta esclusivamente dalla lampadina e da un supporto a parete orientabile. Potence è perfetta per dosare l’intensità dell’illuminazione diretta sulla postazione di lavoro e avere in casa un oggetto di design iconico.

Sì inoltre a cassetti e librerie: risultano utilissimi per tenere in ordine le carte prodotte da ore e ore di lavoro.

Lampada Potence Vitra

Come creare una buona atmosfera

Le parole chiave sono sempre le stesse: originalità e personalizzazione. In questo senso, ordine, pulizia ed estetica vanno di pari passo. Ritagliarsi uno spazio su misura, adatto alle proprie esigenze, esteticamente bello, ordinato e pulito permetterà di vivere il proprio smart working con maggiore distensione e tranquillità.

Inoltre, in caso di conferenze, è importante curare la scenografia e lo sfondo della nostra stanza esibendo sempre ordine e pulizia.
Arricchire poi questi spazi di lavoro non ha prezzo: potrebbe essere una bella idea posizionare delle piante a lato della scrivania, utili per ridurre ansia e nervosismo. Infine, anche decorare e abbellire le pareti con una carta da parati originale può essere un’idea fantasiosa. Dai pattern moderni alle ambientazioni più esotiche, non può che essere una scelta di grande tendenza in una casa animata dalla passione per il design.

Carta da parati LondonArt